MARK KNOPFLER

di Alberto Guizzetti   www.hendixguitars.com

Mark Knopfler venne alla ribalta alla fine degli anni 70, con quel suo dinamico, sebbene sottovalutato, stile di musica a diteggio di "Sultans Of Swing" dei Dire Straits. La sua musica lirica e melodica ha abbellito diverse colonne sonore da film e recentemente si e'dedicato a diversi progetti, tra cui alcune collaborazioni con il suo mito, Chet Atkins, e delle imprese totalmente acustiche con i The Notting Hillbillies. Stilista eccentrico, Knopfler rimane una voce originale e indipendente nel mondo, spesso imitativo e tendente ad andar dietro alle mode, della musica rock.

Background
1949 Mark Knopfler nasce a Glasgow, Scozia , il 12 Agosto.
1955 Mark si trasferisce con i genitori da Glascow a Newcastle, Inghilterra
1964 Mark ottiene la sua prima chitarra ed impara a suonare da solo,suonando sopra i dischi e la radio
1977 Knopfler forma i Dire Straits con il fratello David (chitarra ritmica), con John Illsley (basso), e Pick Withers (alla batteria)
1978 Esce il primo album dei Dire Straits intitolato "Dire Straits". Il singolo "Sultans Of Swing" raggiunge i primi posti delle classifiche sia negli Stati Uniti che in Inghilterra.
1979 Knopfler suona (come ospite) nel disco di Bob Dylan "Slow Train Coming".I Dire Straits ottengono il miglior successo di vendite degli Stati Uniti con il loro primo album.
1980 David, fratello di Mark e creatore del gruppo, lascia la band
1982 Knopfler compone la sua prima colonna sonora per il film Local Hero
1984 Produce il brano "Infidels" di Bob Dylan
1985 I Dire Straits fanno uscire il loro album piu' famoso, "Brothers In Arms". Mark suona come ospite nell'album di Chet Atkins "Stay Tuned".
1986 I Dire Straits danno un concerto per beneficienza per il Prince Trust, l'istituzione di carita'del Principe Carlo all' Arena di Wembley, Londra.
1988 Knopfler fa notizia al concerto suonato in omaggio a Nelson Mandela allo Stadio di Wembley, Londra.
1989 In seguito ad un lavoro nel 1986, Mark si riunisce a Brendan Croker e a Steve Phillips e crea un gruppo di country-blues, chiamato The Notting Hillbillies
1990 Mark collabora con il suo mito da sempre , Chet Atkins, per produrre l'album "Neck And Neck", per il quale rifiuta qualsiasi compenso..

Il musicista

Le influenze
Knopfler trascorse i suoi primi anni d'infanzia in Sozia, dove venne a contatto con la musica Celtica. All'eta' di circa 9 anni, fu introdotto al rock n' roll ascoltando suo zio Kingsley suonare il boogie-woogie al piano.
Mark inizio' ad ascoltare la radio e a comprare dischi. Lonnie Donegan fu uno dei suoi primi musicisti preferiti, e cercava di convincere sua madre a comprargli i suoi dischi a 45 (singoli).
All'eta' di 15 anni, Mark inizio' a suonare la chitarra. Durante quel periodo, la sua musica preferita era il rock n'roll, ed amava ascoltare i Beatles, i Rolling Stones, i Kinks, e Hank Marvin And The Shadows.Gli piaceva anche il rockabilly e il rock n'roll degli anni 50, comprendente musica di Elvis Presley (con Scotty Moore alla chitarra), Ricky Nelson (con James Burton alla chitarra), Duane Eddy, i Fireballs, Jerry Lee Lewis, e gli Everly Brothers (con Chet Atkins alla chitarra).
Fu proprio in questo periodo che Knopfler scoperse la musica di Bob Dylan.
"All'eta' di 14-15 anni, ero tremendamente influenzato da Dylan, andavo in giro nelle case delle regazze bevevo 75 tazze di caffe', fumavo 90 sigarette ed ascoltavo "Blonde On Blonde" 120 volte di seguito,"-disse Knopfler a Dan Forte in un'intervista per Guitar Player." Ascoltai Bob Dylan sin dagli esordi, i giorni di " Hard Rain", e l'ho
seguito per tutta la sua carriera, e sono ancora con lui. Penso tuttora che sia un grande" Pochi anni dopo il debutto dei Dire Straits, a Mark capito' l'opportunita' di suonare in un album di Bob Dylan (Slow Train Coming), e da allora ha lavorato varie volte con Dylan.
All'eta' di 16 anni, Mark inizio' ad ascoltare musicisti blues americani. Era particolarmente interessato ai primi chitarristi blues, come Blind Willie Mc Tell, Blind Blake, e Lonnie Johnson. Infine, inizio' ad ascoltare il blues di Chicago, con partiolare preferenza per la musica di Howlin' Wolf e B.B.King, annoverando l'album "Live At The Regal"di King tra i suoi albums di blues preferiti..
Con le sue prime bands, Knopfler suonava il rock n'roll e piu' tardi inizio' a suonare la chitarra acustica in locali folk (popolari), utilizzando una chitarra che si era fatto imprestare da un amico. Fu durante questo periodo che imparo' a usare il pick con le dita (fingerpick) ed infine inizio' ad imitare gli stili "clawhammer" di molti chitarristi folk e celtici.
Verso la fine degli anni 60, Knopfler allargo'notevolmente i suoi interessi musicali. I gruppi rock preferiti di questo periodo erano i Doors, e gli Head, Hands & Feet, che presentavano Albert Lee.
Inizio', anche, ad ascoltare musica swing occidentale, ragtime, slide guitar, country blues e musica jug-band , oltre a scrivere diversi walzers e pezzi di ragtime.
Comincio' a dare lezioni di chitarra e di canto a bambini e si uni' ad un gruppo rockabilly R&B chiamato Cafe Racers, con il quale inizio' a sviluppare la sua tecnica a diteggio. "Stavo suonando un pezzo ritmico a solista con un plectro, una specie del tipo Mick Green" - disse a Joel Siegel nel 1979 in un'intervista su Guitar Player- "Poi avvenne una sorta di sintesi tra il fingerpicking e l'ottenere effetti come con un plectro, usando semplicemente le mie dita". La piu' grande influenza chitarristica durante questo periodo, per Knopfler fu J.J. Cale. "Ascoltavo moltissimo J.J. Cale proprio nel periodo in cui il mio stile si stava sviluppando"Knopfler disse a Dan Forte." E'molto speciale per me." Gran parte dell'influenza di Cale e' ben visibile nelle strutture degli accordi e delle tonalita' di Knopfler.
Le colonne sonore da film che Knopfler registro' durante gli anni 80, rivelano altre influenze importanti, comprendenti il compositore italiano Ennio Morricone e la musica irlandese tradizionale.

Approccio e Stile
Lo stile di Knopfler e' caratterizzato da un ampio uso di triadi, arpeggi e volate diminuite.L'ampio uso di triadi si basa sulla sicurezza che Knopfler ripone, per suonare, nell'uso del pollice e delle due dita, e sul fatto che egli preferisca pizzicare le corde invece che tambureggiarle. Utilizza arpeggi per creare linee che ben si adattano ai cambi di accordi. Spesso, inoltre, suona volate cromatiche.
La sua mano sinistra crea vibrati veloci, stretti e pungenti che rimandano a B.B.King, sebbene siano piu' acuti , penetranti. Usa anche spesso half-step slides per accordi e note singole. Un'altro espediente preferito da Knopfler e' rappresentato da una figura discedente, dove egli suonera' un motivo di note, poi lo ripetera'su diverse posizioni inferiori della tastiera.
F, Dm e Bm sono alcuni delle sue chiavi da composizione preferite." Si tratta di una cosa leggermente comica, melodrammatica"- disse a Dan Forte. " La chiamo "Spaghetti music". Sono quasi ironici- volutamente esagerati".
Sebbene esegua gran parte dei suoi brani in standard tuning (con tonalita' standard, normale), di tanto in tanto Mark utilizza accordi aperti, specialmente per lo slide. Per "Water Of Love", ha accordato la National ad un G aperto (D, G, D, G, B, D, dal basso verso l'alto), e per "Telegraph Road" accordo' a Bb (F. Bb, F, Bb. D, F, dal basso verso l'alto)e uso' un capotasto posto al terzo tasto.
Knopfler mischia spesso diversi stili all'interno di una canzone. Sovente, suona licks, passi veloci, a pedale in stile country seguiti da motivi di pull-off d'ispirazione Celtica. Alcuni suoi ritimi ricordano il reggae, altri il rockabilly. Tuttavia, sebbene prenda molto in prestito da diversi stili, riesce a metterli insieme in una maniera distintiva, semplice e diretta, che mantiene e abbellisce la sua personalita'.

Tecniche
Mark suona quasi esclusivamente con il pollice e le prime due dita. "Suonare con le proprie dita ha qualcosa a che fare con l'immediatezza e il soul" - disse sulla rivista Guitar Player. "Sei completamente a contatto con cio' che sta succedendo". Egli ancora il terzo e il quarto dito sulla punta della chitarra immediatamente sotto la corda alta e fa soffermare la parte inferiore del palmo della mano destra contro il ponte. Egli suona principalmente con la carne del pollice e delle dita, ma ogni tanto usa le unghie per pizzicare le corde. Questo gli permette di ottenere un notevole controllo sulla dinamica, e i suoi righi variano spesso da strutture calde, penetranti a tonalita' a percussione aggressive.
Generalmente, Knopfler suona gli accordi afferrando diverse corde e pizzicandole tutte contemporaneamente, dando ai suoi accordi un attacco da pianoforte. Utilizza anche tecniche a claw-hammer e frailing , dove, in maniera percussionistica, batte colpi discendentii con il suo pollice, seguiti poi da colpi ascendenti che egli pizzica con le sue dita . Egli usa queste tecniche sia per gli accordi che per i righi a nota singola. Per suonare righi veloci, usa normalmente hammer-ons e pull-offs. Possiamo avere un esempio di questa tecnica ascoltando il suo ultimo assolo in "Sultans Of Swing".
Sebbene suoni principalmente con le dita, ogni tanto Knopfler usa un pick piatto per strimpellare ritmi, specialmente sulle chitarre acustiche, Il titolo tagliato in "On Every Street" puo'essere un buon esempio di come Knopfler suoni la chitarra con un pick. E' anche un esperto suonatore con lo slide.Infila il suo slide sul mignolo, sebbene, agli inizi, lo mettesse sul terzo dito. " Era semplicemente piu'comodo", - spiego' ad Andy Ellis su Guitar Player. "Quando mi accorsi che mi servivano piu' dita per fare altre cose, misi lo slide sul mignolo".
Un'altro aspetto importante della tecnica di Knopfler e' rappresentato dal suo controllo sull'attacco.La sua tecnica a diteggio genera un attacco percussionistico, ma a volte utilizza un pedale del volume per salire dolcemente fino ad ottenere una nota. "Ti rende piu' di una voce che parla, qualcosa che si avvicina a una Resonator" - disse a Ellis.
Knopfler preferisce gli assetti "in-between" su di una Strat - le combinazion pick up a bridge/middle o a neck/middle .

La Strumentazione

Chitarre, Corde e Picks
Mark si procuro' la sua prima chitarra all'eta' di 15 anni, era una Hofner V-2 rossa con la forma di una Strat , che suono' per parecchi anni. Nei locali folk suono' anche una chitarra acustica presa in prestito, ma non possedette una chitarra acustica fino a parecchi anni dopo.
Alla fine dgli anni 60, Mark compro' la sua prima chitarra National con cassa di risonanza in metallico, una tricone del 1928, da Steve Phillips , un costruttore di chitarre che piu' tardi avrebbe collaborato con Mark al progetto Notting Hillbillies. In questo periodo, Knopfer compro' anche una Special Les Paul dei primi degli anni 60, che rimase la sua chitarra principale fino a meta' degli anni 70, quando passo' ad una Fender Stratocaster. Da allora, le Strats e le chitarre tipo Strat sono state le sue chitarre principali.
Un'altra chitarra elettrica di Knopfler e' una Pensa-Suhr della fine degli anni 80, avente pickups EMG attivi ( un humbucker nella posizione del ponte e 2 single con tremolo Floyd Rose. Possiede, inoltre, altre diverse chitarre Pensa-Suhr, compreso un prototipo di Rudi Pensa Strat. Agli inizi degli anni 80, la sua chitarra principale era una Schecter Strat rossa. Knopfler suona spesso ancora questa chitarra e possiede anche una copia Schecter Telecaster rossa , con pickups vintage Seymour Duncan.. Altre chitarre elettriche solidbody della sua collezione comprendono diverse Fender Stratocasters degli anni 60 con neck in acero e in legno di palissandro, una Fender Telecaster Custom con un neck in palissandro e una Burns Baldwin a 12-corde. Nel brano "Brothers In Arms", inizio' ad usare una Les Paul Custom provvista d' interruttore a fase.
Recentemente, Knopfler si e' procurato una Gibson Super 400 del 1953 arcthop con pickups Alnico originali. Ha usato questa chitarra in diversi brani di "On Every Street". Altre chitarre solid body che ha suonato comprendono una Gibson ES-335 che ha usato in "Slow Train Coming" di Bob Dylan.
Knopfler possiede anche diverse chitarre a risonanza Nationa. La sua National prinicipale e' una Syle O del 1936 con 14 tasti fuori body e un trasduttore a ponte L.R. Baggs. Ha ,inoltre, anche una Duolian degli anni 30. Suona diverse chitarre acustiche, comprese un paio di custom Ovation Adamas a 12 e a 6 corde, un' Ovation Legend, una Gibson J-45, una Taylor, una Gibson L-3 con archtop del 1925 , con un foro rotondo per la risonanza, ed alcune chitarre acustiche prodotte su ordinazione da Steve Phillips.
A volte, suona anche chitarre a corda in nylon, compresa una chitarra elettrica classica Gibson Chet Atkins e una classica Ramirez.
Sulle sue chitarre, Knopfler monta corde D'Addario XL-120 (.009-.042). Sulla sua Super 400, usa corde D'Addario XL-115W (.011 con terza corda avvolta).

Amplificatori, Effetti ed Espedienti
Quando suonava con i Cafe' Racers, Knopfler utilizzava un amplificatore Selmer Thunderbird da 30 watt.
Nei primi anni dei Dire Straits, egli passo' al combi Music Man, aventi due speakers da 12".Agli inizi degli anni 80, preferiva testate Mesa Boogie, che suonava mediante cabinets standard Marshall.
Gia' in questo periodo, usava anche un Fender Vibrolux per l'effetto tremolo dell'amplificatore.
Piu'recentemente,l'impianto DI Knopfler consiste testate Soldano da 100 watt che sono state modificate da Pete Cornish per isolare il pre-amplificatore dalla sezione di finale.Gli amplificatori sono collegati a dei cabinets 4x12 Marshall con speakers ElectroVoice da12".
Knopfler utilizza pochi effetti, preferendo il suono di una chitarra collegata ad un amplificatore. La sua attrezzatura per effetti comprende un unita' di ritardo a.t.c. 2290, un Quadraverb Alesis, un Boss CS-300 Super Chorus, un'unita' per vari effetti Zoom 9010, e un'unita' wah-wah Dunlop Cry Bab montata su di uno scaffale. Utilizza un pedale per il volume Ernie Ball per il controllo degli effetti aumentanti il volume.
Agli inizi dei Dire Straits, l'attrezzatura per gli effetti di Knopfler consisteva n un pedale per il volume Morley e un ritardo analogico MXR. La sua unita' senza fili e'di marca Sony.

Con Parole Sue
"E' un errore madornale farsi coinvolgere in teoria musicale e via di seguito, e poi sminuire l'importanza delle cose riguardanti il tuo modo di suonare (la tua musica) solo perche' non la senti, non la vedi e non si accorda alle tue formule"
Guitar Player , Giugno 1992

"Tantissime persone suonano musica ma in realta' non l'ascoltano, e cio' ci conduce all'argomento di musicisti musicali e musicisti non-musicali. Vi sono molti musicisti di grande effetto che sono molto piu tecnicamente esperti di quanto non lo sia io , ma che ,pero', non la sentono (la musica sottointeso), la fanno solo"
Guitar Player, Giugno 1992

"Ritengo che lo sbaglio delle registrazioni moderne consista nel depredare il musicista del suo diritto di suonare con altri musicisti. Molto spesso, si ritrovano a dover ri-registrare sopra brani prodotti (scritti-suonati) da persone che non hanno neanche mai conosciuto"
The Guitar Magazine, Gennaio 1993

Cosa Dicono Di Lui
"Ha quel suo stile percussionistico che gli deriva dal modo in cui usa il pollice, proprio per questo, suona come nessun altro.
Brendan Cocker , Chitarrista, Maggio 1990

"Quando fece uscire il disco, "Sultans Of Swing" alcuni yuppies in citta' dissero "C...."e'un grande chitarrista che un giorno dovresti ascoltare . Si chiama Mark Knopfler e la sua musica e' veramente interessante".
Poi, lo sentii alla radio e la sua musica mi piacque"
Chet Atkins, Guitar Extra , fine 1990

"Con Mark, si trattava di una prova generale che durava da 10 settimane ai Bray Studios e tutto veniva fatto esattamente come voleva che fosse fatto fino al piu' piccolo dettaglio, il minimo, piu'piccolo assolo, le pause piu' minuscole dovevano essere perfettamente calcolate ed eseguite"
Phil Palmer, The Guitar Magazine, Dicembre 1991


Discografia
Knopfler fece la sua prima incisione come membro dei Dire Straits, e la maggior parte della sua produzione registrata e'rappresentata dai dischi che egli fece con quel grupppo. Questi dischi comprendono :
"Dire Straits", "Communique", "Making Movies", "Love Over Gold", "Twisting By The Pool", l'album dal vivo "Alchemy", "Brothers in Arms" e "On Every Street". La piu' grande raccolta di successi, "Money For Nothing", contiene diversi tra i successi maggiori dei Dire Straits precedenti a "On Every Street". La raccolta "Hope And Anchor Front Row Festival" contiene una bella esecuzione dal vivo del gruppo agli esordi nel pezzo"Eastbound Train". Knopfler ha anche composto diverse colonne sonore per films, compreso "Local Hero", "Cal" e "The Princess Bride". Nei tardi anni 80, Knopfler registro' insieme ad un gruppo che aveva messo insieme chiamato i Notting Hillbillies. Il gruppo produsse un album, "Missing ...Presumed Having A Good Time".

Sessioni di Registrazione
Subito dopo il suo debutto con i Dire Straits alla fine degli anni 70, a Knopfler venne chiesto di suonare (come ospite) in diverse raccolte. Le sue partecipazioni piu' importanti comprendono "Gaucho" di Steely Dan, "Beautiful Vision" di Van Morrison, e "Slow Train Coming" di Bob Dylan.
A meta' degli anni 80, Knopfler produsse e suono' in "Infidels" di Dylan. Partecipo' anche in album di Bryan Ferry, di Phil Everly, Phillip Lynott ("Solo In Soho" e "The Phillip Lynott Album"), in "Love Over And Over" di Kate e Anna McGarrigle. Si uni' a suo fratello, David Knopfler, ex membro dei Dire Straits in "Release" e suono'in "Never Told A Soul" di John Illsley, bassista dei Dire Strait.
Verso la fine degli anni 80, Knopfler inizio' a lavorare con Chet Atkins, uno dei suoi miti della chitarra. Inizialmente,suono' in "Stay Tuned" di Atkins, poi collaboro' piu'tardi insieme a lui in "Neck & Neck", che venne attribuito ad entrambi. Ha partecipato anche in "Sneakin' Around" nato dalla collaborazione, nel 1992, di Atkins e Jerry Reed e in "Read My Licks" di Atkins.