GIBSON ED EPIPHONE  di Alberto Guizzetti   www.hendixguitars.com

Nei primi anni '50 la rispettabile Epiphone chiuse le porte per l'ultima volta e molti dei
suoi impiegati passarono a lavorare per la Guild. Nel 1957 la Gibson assunse il
controllo del marchio e del magazzino Epiphone e per la maggior parte degli anni '60
le Epiphone vennero fabbricate con le Gibson nella fabbrica di Kalamazoo, spesso
condividendo body, parti elettriche e meccaniche, ma mantenendo sempre la
particolare paletta Epiphone. Gli utenti piu' famosi di Epiphone erano John Lennon e
George Harrison dei Beatles, che possedevano entrambi delle Casino - chitarre
semiacustiche stile ES335. Lennon tolse la rifinitura alla sua Casino sunburst
tobacco e, nelle foto, questa sembra una normale Casino blonde. Altro suonatore di
Epi era il compianto Steve Marriott, che spesso usava una Crestwood solid body ai
tempi della sua band Humble Pie.

Naturalmente la popolaritÓ' delle Gibson fece si' che molti altri costruttori cercassero
di avere una fetta della torta, e copie da quattro soldi delle migliori produzioni sono
sempre esistite in abbondanza. Ma durante i tardi anni '60 ed i primi '70 la Gibson
come la Fender incontro' un aumento del volume di richieste del loro prodotto.
Perci˛' alcuni produttori con un mercato limitato, videro la breccia e cominciarono
a fabbricare versioni ''di qualitÓ''' dei modelli Gibson.

Amer era uno di questi produttori e, probabilmente, le chitarre Hamer piu' famose
sono le prime versioni con top in acero della Les Paul Junior a doppia spalla
mancante ed una altrettanto stupefacente Explorer con il body profilato. Anche se
queste vennero usate da band come i Cheap Trick, il cui chitarrista Rick Nielson e'
stato spesso visto con versioni multi-manico e multicolori, e artisti come Gary Moore.