Fender Super Reverb Black Face 1965

The beauty of the Blackface Super Reverb and the reason behind so many calling it the quintessential Blackface Fender Amp is due to the magical Bassman 4x10" speaker combo configuration along with a 40 Watt rating.  Unlike the big brother, the 100 Watt Twin Reverb, the Super can accommodate gigs, practice and recording with much more veristility.  At 40 Watts there is plenty of headroom for gobbs of Clean Fender Tube tone, but you don't have to be in a stadium to get to Preamp breakup.  Tasty tube tone for Jazz, Country, Blues and Rock & Roll, you can not beat a blackface Super Reverb Amp.

Fender Super Reverb,Black face,EX
Le chitarre elettriche suonate su di un Super Reverb sono sempre state le favorite, in particolar modo, dai suonatori di blues e rock, i quali hanno preferito il suono piu' ardito di 2 6L6 a quello cristallino del Twin Reverb.
La presenza di 4 speakers da 10" permette di fare avere sulle note basse della chitarra una buona risposta e il circuitaggio del blackface dentro agli speakers da 10" fa uscire abbastanza suono da "farti uscire fuori di testa", come si suol dire.
Internamente, il Super Reverb blackface (modello AA763) era considerevolmente diversa sia dal Super che dal Concert che la precedettero.
Il circuito tremolo a tubo-oscillatore era gia' stato a sua volta sostituito con una rete a foto resistenza.
Il controllo Presence non venne piu'messo ma l'amplificatore guadagno' al suo posto un interruttore Bright su ciascun canale, e un controllo "Middle" sul canale Vibrato.
Piu' importante ancora fu, pero', l'aggiunta del reverb.
Entrambi i lati dell' A12AT7 furono utilizzati per guidare il circuito del reverb, il quale fu fatto ritornare in una 12AX7.
Ciascuno dei canali Normal e Vibrato utilizzavano un 7025 come preamplificatore, e tutto questo venne fatto entrare in un invertitore di fase 12AT7., seguito da un paio di 6L6. Vennero utilizzati rispettivamente un GZ34 come raddrizzatore e, nel circuito tremolo, un 12AX7.
Fu una gradita realtà la forte richiesta di questo ampli appena proposto, quando
già Twin Reverb e Deluxe Reverb erano in testa alle vendite, il Super Reverb
si uni' ad essi sul catalogo completo del '63 e '64.
Il cabinet venne ingrandito, passando da 24"x24"x10.1/2" a 25.1/2" x25 quando furono aggiunti il pannello argentato con cornice d'alluminio e il rivestimento a griglia blue, circa nel 1968.
Per un breve periodo, al posto dello stile regolare, venne aggiunto un logo piu'piccolo (senza coda) in rilievo, ma ben presto il logo standard fece il suo ritorno.
Il piccolo logo "senza coda" differisce dalla versione completa posteriore per il fatto che e' privo del simbolo "R".
Poco dopo l'introduzione degli amplificatori Silver Face, gli speakers non vennero piu'montati nei 4 angoli.
I due in cima vennero fatti slittare verso sinistra, e i 2 in fondo , verso destra.
Il pannello di controllo posteriore ricevette un controllo Hum Balance, e il circuito di polarizzazione subi' modifiche sostanziali, nel tentativo di "pulire" ulteriormente il suono (modello AB568).
Gran parte delle modifiche possono essere disfatte per far ritornare gli amplificatori ad un circuito blackface.
In realta', l'anno seguente, Fender fece alcune modifiche per ritornare allo stato precedente, essendosi accorto che erano andati fuori strada (modello AA1069).
I modelli del 1970 non avevano la rifinitura d'alluminio e presentavano un mobiletto leggermente piu' piccolo (24.1/2x25x10). In questo periodo, la presenza di un interruttore a terra a 3 posizioni divenne standardizzato ed entro il 1972 vennero aggiunti, senza ulteriori spese, dei casters.Il Super Reverb riusci' a posticipare l'aggiunta di un Master Volume con un Boast a manopola e il logo meta' degli anni 70 perse la sua coda e la potenza fu stabilita a 70 watts.
Poco venne fatto dopo questo, la cosa piu'ovvia fu il ritorno all'abbellimento estetico del blackface, la 1° volta come scelta nel 1980, poi come regola standard un anno piu'tardi.
Si aggiunsero, poi, un connettore a spina Line Out al pannello e un controllo Middle al Canale Normale.
Il Super Reverb, il Combo piu' famoso di Fender, fu tolto dal catalogo nel 1982.
Il Concert 4x10 rappresento' per tutti gli scopi pratici, un'estensione del Super Reverb.
Fare un elenco di nomi famosi che abbiano immortalato il suono di un Supereverb
sul vinile e piu'tardi su di un CD è impresa ardua …..troppi per elencarli tutti!
Non vi rimane che verificare da voi questa realtà…ma ricordate sempre che il "Suono" giusto esce dall'ampli che ha tutto il circuito a "posto", con i valori di tensione corretti, buone valvole e con le"finali" che lavorano col Bias controllato!
E…..per piacere… il cavo per collegare la vostra chitarra all'ampli e agli effetti non serve Vintage…investite sulla pulizia e qualità del suono con un buon
collegamento……ovvio!?…non sempre!
Libri consigliati:
The Tube Amp Book di Aspen Pittman
The Fender Amp Book di John Morrish
Fender Amps di John Teagle &John Sprung
The Amp Book di Donald Brosnac
Amps! di Ritchie Flieglier
Iside Tube Amps di Dan Torres